Viaggi

Venezia in 3 giorni! Il mio mini viaggio

Quest’estate, presa dallo scazzo dei 40 gradi Salentini, ho prenotato un viaggio con un amico di instagram per i primi di Novembre verso la capitale della malinconia: Venezia.

Inutile dire che nelle settimane precedenti al viaggio controllavo ossessivamente il meteo perché a Novembre il rischio di trovare acqua alta è molto presente, infatti è arrivata il giorno dopo aver finito le vacanze! Hehehe sono stata abbastanza fortunata.

Bando alle chanche: Iniziamo!

Dove ho alloggiato? In un grazioso palazzo – Dimora Dogale – con camere arredate in stile tipico veneziano affacciato su due canali. Le camere hanno il nome dei più importanti pittori veneziani, la mia si chiamava “Canaletto”. Mi sono trovata molto bene, prezzo esiguo, colazione all’italiana – Cornetto e cappuccino – camere pulite, personale cordiale e professionale.

Come muoversi a Venezia? Questa città, per chi non lo sapesse, è una laguna. Ciò vuol dire che è ricoperta d’acqua. Le strade sono percorribili a piedi e sono presenti poco meno di 500 ponti che uniscono una calle all’altra. Dunque ci si sposta con il Vaporetto. Una singola corsa costa 7,50 € ma io consiglio di fare l’abbonamento di 48 h in cui si possono prendere illimitatamente diversi vaporetti durante questo arco temporale e viene a costare 30 €. Non solo ci si sposta all’interno della laguna stessa – fermata dei vaporetti piazza San Marco – , ma si possono raggiungere anche le isole di Burano e Murano – fermata Fondamente Nove – mediante lo stesso abbonamento.

Cosa vedere e cosa fare a Venezia? In soli 3 giorni è impossibile visitarla tutta quanta perché ogni cosa richiede il giusto tempo, io stessa volevo ammirare i diversi padiglioni della biennale ma non ci sono riuscita. Comunque se si vuole fare una cernita delle cose principali ti lascio la mia lista:

Piazza San Marco

Questa è l’unica piazza di Venezia, una delle più importanti in Italia per la sua architettura, per il complesso monumentale della basilica e del campanile e per i palazzi storici che vi si affacciano.

Tra i Palazzi, ti consiglio di entrare nel Caffè Florian, il più antico caffè italiano risalente al 1720 frequentato da personaggi illustri come Casanova, Goldoni, Canaletto e Guardi. Ovviamente il prezzo dei prodotti è elevato ma non poi così tanto considerando il valore storico degli affreschi che circondano gli avventori e la qualità delle materie prime servite. Ne vale assolutamente la pena entrarci e consumare questa meravigliosa esperienza.

Una delle caratteristiche di piazza San Marco sono i piccioni! Non è raro, infatti, ritrovarseli ovunque – nei bar, nei negozi, in testa, sulle spalle mentre si mangia un gelato – con annessi i turisti che scattano la foto di rito.

Libreria Acqua Alta

Tappa obbligatoria per tutti coloro che amano i libri, infatti è una delle librerie più particolari presenti in Europa. Qui si possono trovare libri di seconda mano o fuori catalogo stipati in vasche da bagno e gondole per proteggerli dall’acqua alta. I gattini del proprietario che gironzolano tra gli scaffali sono davvero adorabili.

Burano

Burano è un’isola poco distante da Venezia, raggiungibile in un’ora con il vaporetto da fondamente nove. Un posto caratteristico e super colorato, più silenzioso di Venezia e con un flusso di turisti minore. Le case dipinte con colori diversi circoscrivono le proprietà, infatti non è raro vedere una dimora divisa a metà dal colore. Ed è proprio questa particolarità che attira i visitatori su questa splendida isola incantata.

Giro in gondola

La gondola è un antico mezzo di locomozione che risale attorno al 1500, ha una forma piatta e allungata poiché facile da manovrare, il suo colore tradizionale è il nero in quanto si utilizzava la pece per impermeabilizzarla, poi veniva coperta di dorature e stoffe preziose. Sono famose le serenate in dialetto veneto accompagnate dalla fisarmonica. Il mestiere del gondoliere era tramandato da padre in figlio ma da qualche anno il comune di Venezia ha lanciato un bando al quale può partecipare qualsiasi residente.

Il giro in gondola costa 80 € per 30 minuti con il gondoliere che spiega tutti i monumenti e i palazzi che si ammirano lungo il tragitto, possono salire massimo 6 persone. I prezzi aumentano se si sceglie la serenata o il giro notturno.

Museo Correr e Palazzo Ducale

Se ami i musei o se becchi un giorno di pioggia e non sai cosa fare, ti consiglio di visitare questi due palazzi, il biglietto costa solo 20 €. Nel museo Correr si possono visitare le stanze neoclassiche, le statue di Canova, diverse collezioni numismatiche, mummie egizie e carte nautiche antiche. Nel Palazzo Ducale si possono osservare diversi dipinti di Tiziano. Rubens, Veronese, Tiepolo, Tintoretto ecc. Ma anche i luoghi di pena e detenzione del 500.

Scala Contarini del Bovolo

Situata nel cuore di Venezia, lontana dai canali, si trova la scala a chiocciola gotica più antica della città dalla quale si vedono le case dall’alto e si possono scattare magnifiche fotografie. Al secondo piano si trova un museo, il biglietto costa 5 €.

Dove Mangiare? Diversi sono i piatti tipici veneziani perlopiù a base di pesce. Si mangia bene e si spende il giusto nelle diverse osterie e trattorie che costellano la laguna. Il posto che mi sento di consigliarti con personale simpatico e professionale, prezzi onesti e cibo ottimo è L’osteria ruga di Jaffa la cui specialità sono i Cicheti. Ma se, come me, non ami osare e assaggiare piatti tipici ci sono anche altre proposte.

Gelatoteca Suso

Una delle gelaterie più famose e instagrammabili di Venezia è la piccola Gelatoteca Suso che non usa coloranti artificiali e usa le migliori materie prime per soddisfare qualsiasi tipo di cliente. è situata vicino ad un ponte per foto fighissime.

Spero di esserti stata d’aiuto nell’organizzazione della tua mini vacanza, per qualsiasi tipo di informazione scrivimi su instagram @Veronica.dambr.

Un abbraccio,

Veronica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *