Veronica Dambr

Non lasciare che i tuoi sogni restino solo sogni...
Instagram: le migliori app per l’editing fotografico

Instagram: le migliori app per l’editing fotografico

“Ehi vero, molto bello il tuo primo articolo riguardante instagram, però adesso mi spieghi come faccio a modificare le fotografie? Mi dai un’idea su quali colori scegliere? Le app che usi quali sono? Come fai a fare gli effetti vintage? Dai! Aiutami, non essere egoista!”

Ho felicemente notato che questa piccola guida su instagram sta iniziando a interessarvi e ad essere utile sia per chi comincia a muovere i suoi primi passi su questo social network, sia per chi è già abbastanza esperto.

Oggi voglio parlarti di:

  • Lo scatto e il pre-editing
  • Quali colori scegliere per la propria gallery
  • Le app che uso per modificare le mie foto

Pronto? Iniziamo!

2.1 LO SCATTO

Prima di modificare la fotografia a proprio piacimento ovviamente è necessario scattarla!

Se si vuole intraprendere una carriera professionale è fondamentale creare i propri prodotti fotografici con una reflex. Quella che io uso è la Canon 1100D, comprata in primo superiore – mettendo i soldini da parte- nel lontano 2010 e pagata 550€. Adesso credo che il suo prezzo sia diminuito moltissimo, è probabile trovarla anche a 250€. È una fotocamera semiprofessionale, 12 megapixel, video in HD. È perfetta per iniziare il proprio percorso. Il mio desiderio è acquistare la canon 5D, ma attualmente con 50 centesimi in tasca non riuscirei a comprare neanche un tasto. Eh vabbè, quando diventerò ricca poi.

La reflex è fantastica – per esempio –  per i ritratti, per avere il soggetto nitido e lo sfondo sfocato. Non farmi vedere quelle foto orribili modificate con qualche strana applicazione che replica questo effetto per cortesia ti ammazzo.

  • È importante la posa. Se sei basso – come me- e ti piace mangiare – come me -, costringi il/la tuo/a amico/a – fidanzato/a – parente – a inginocchiarsi e scattare la foto dal basso. In questo modo risulterai alto e snello. Hehehe il potere della prospettiva.
  • La luce. Scatta senza flash e di giorno (non smetterò mai di ripeterlo. Non fare come mia madre che anche se c’è un sole accecante si incaponisce a usare il flash perché “nu biti ci bella fotu ca esse ci lu usu? Nu capisci propriu nienzi. Fessa!” – traduzione: “non vedi che bella foto che esce se uso il flash? Non capisci proprio niente, scema!”). Se si tratta di un selfie scatta di fronte alla finestra. Se si tratta di un soggetto intero scatta all’aperto.
  • Scatta come minimo ottomila foto per poterne scegliere una. Hahah rido perché ogni volta consumo tutta la batteria della mia fotocamera ritrovandomi con 500 foto nella scheda e ne devo scegliere, magari, solo una da pubblicare su instagram. Perché ne scatto così tante? Perché ci sono dei microdettagli che non mi piacciono. Difetti che forse vedo solo io e che mi innervosiscono tantissimo. Trovare lo scatto perfetto richiede tanta pazienza!
  • Inventa qualcosa di particolare. ti ho gia parlato della mia fissa per le luci di natale. In molti mi avete chiesto come ricreo l’effetto bokeh – le luci sfocate che sembrano delle palle fatate. Okay le mie defizioni fanno un po’ schifo. Ve lo spiego con una foto:

Screenshot-2018-5-21 Veronica D ✍🏻🌸📸 su Instagram A me piacciono le persone che mi regalano attimi straordinari di #semp[...]

Bene. Bisogna semplicemente prendere le lucine e posizionarle di fronte all’obiettivo. In questo modo avrai il soggetto a fuoco e le lucine sfocate. Tadaaaan ti ho svelato il mio segreto, adesso non copiarmi però 😛

Un’altra cosa che mi piace ma che non ho ancora provato a fare sono le foto con i centrini. Si avete letto bene. Basta mettersi di fronte ad una finestra con un centrino in faccia e scattare ottenendo questo effetto:

Screenshot-2018-5-21 Camihawke su Instagram Allora vi spiego dietro a questa foto ci sono io alla finestra che con una mano[...]

Ps. lei è Camihawke. Se ancora non la conosci vai a seguirla. Ora. La amo.

Abbiamo anche l’effetto arcobaleno in faccia. Che belle queste definizioni. Come si fa? Bisogna prendere un comunissimo cd musicale, cercare un raggio di sole da far riflettere nella parte argentata del cd e puntarlo sul viso del soggetto da fotografare. Ecco qui creata una foto molto “Tumblr”.

ClioMakeUp-selfie-rainbow-foto-perfetta-autoscatto-cliomakeup-filtro-arcobaleno-4

Bene, a questo punto siamo pronti per il secondo step.

2.2 Il FEED

Nel precedente articolo (chi non l’ha letto può trovarlo cliccando qui) ho spieato l’importanza di prendere ispirazione quanto più possibile in base ai propri gusti, alla propria personalità, al proprio messaggio da veicolare attraverso instagram, all’argomento che si vuole trattare.

Vuoi essere, ad esempio, un travel blogger o un lifestyler o un fashion blogger o un influencer o un interior desiner? Prendi ispirazione da:

@Alicedetogni

@Federicola

@martiipal

@irinahp

@pilotmadeleine

@tamara_st_

@debiflue

@emilyrosehannon

@caro_e_

@lovefashionstyle

@giulslively

@mylittlebohome

@saratoufali

E tanti altri. Questi sono i miei profili preferiti dai quali sono praticamente dipendente. Adoro i loro colori, il loro stile, quello che raccontano, il modo di porsi, la prospettiva delle loro foto. Praticamente adoro tutto. Magari la mia galleria assomiglia molto lontanamente a quelle che vi ho elencato, ma è giusto che sia così perché ognuno deve trovare il proprio stile e far emergere la propria personalità. Certo è che farsi un giro ogni tanto per spiare i profili degli altri non guasta mai.

2.3 LE APPLICAZIONI

Dopo un’accurata selezione ho scelto le app che più rispecchiano le mie esigenze.

  • La mia preferita è VSCO CAM disponibile sia per ios che per android. Ha una vasta gamma di preset sia gratis che a pagamento – prezzi abbastanza easy – i quali possono essere regolati a proprio piacimento. Quelli che io utilizzo spesso per dare un tocco autunnale alle mie foto sono i filtri: A4, A6, DOG2, C3, M5, S1, V8. Inoltre si possono utilizzare alcuni strumenti base come la regolazione dell’esposizione, del contrasto, la messa a fuoco, la saturazione, la temperatura, la tonalità della pelle, la dissolvenza ecc. È un’app molto semplice e intuitiva che ti permette di salvare temporaneamente le foto nella gallery dell’applicazione stessa in modo tale da modificare la fotografia con filtri differenti e scegliere poi quello che più ti convince. E se ho foto molto simili tra loro e voglio applicare a tutte lo stesso filtro? Si può fare! In vsco cam è possibile copiare le modifiche fatte ad una foto e incollarle a tutte le altre senza star lì a perdere tempo infinito modificandole una a una.
  • Quando nessun effetto di vsco cam mi convince o voglio aumentare la tonalità aranciata delle mie foto uso LIGHTROOM CC. (Android e Ios) È un’ app gratuita in cui è possibile regolare l’esposizione, il contrasto, le luci, le ombre, la temperatura, la tinta, la vividezza e la saturazione. Regolando tutti questi parametri si accentua o meno un determinato colore. E niente, l’adoro.
  • FACETUNE è l’app per eccellenza delle fashion blogger e delle make up artist (Android e Ios) . Avete presente quei selfie perfetti dove il soggetto ha una pelle incredibilmente liscia e senza imperfezioni? Ecco, ringraziamo quest’applicazione che ci trasforma da anatroccoli in splendidi cigni. Vabbè sto esagerando un pochino, ma la funzionalità che adoro è “Leviga” nella sezione “ritocca”. Praticamente cancella le piccole imperfezioni che proprio non ti piacciono. Io, ad esempio, a causa di un piercing fatto a quattordici anni ho un piccolo forellino nella parte inferiore delle labbra. Non mi piace per niente e allora me lo cancello. Muhahah svelato un altro mio segreto. Oltre a questa funzionalità è possibile sbiancare i denti,  correggere le occhiaie, dimagrire il viso, trasformare un broncio in un sorriso, aggiungere un arcobaleno e tanto altro. Insomma, se modifichi le foto con quest’ applicazione il programma tv “chi l’ha visto” avrà difficoltà a riconoscerti se un giorno dovessi sparire dalla circolazione. – scherzo eh, non prendermi sul serio-.
  • Adori gli effetti vintage? Allora devi scaricare NEBI (Android e Ios) . Anche questa molto semplice e intuitiva, basata su i filtri dei film analogici. Tutto quello che devi fare è scegliere una foto da modificare e il filtro da applicare regolandone la tonalità. Io uso gli effetti “B”, “F”, “L”, “M” e “N”.

 

APPROFONDIMENTO SU VSCO CAM:

come avrai potuto capire, vsco è l’app più utilizzata in tutto il mondo. Proprio per questo su google immagini è possibile trovare gratuitamente vari preset.

Siamo giunti al termine di questo secondo argomento riguardante il favoloso mondo di instagram. Fammi sapere se sono stata utile e per qualsiasi altra informazione non esitare a scrivermi!

@Veronica.dambr

Un abbraccio,

Veronica.

Leave comment